Cultura, ambiente e turismo del territorio delle quattro province
Segui Oltre anche su:   
HomeArteCarlo Carrà. La realtà in sospensione

Carlo Carrà. La realtà in sospensione

Carlo Carrà. La realtà in sospensione

A distanza di 30 anni dall’ultima mostra sull’opera dell’artista e a 56 dalla precedente, avvenuta sotto l’egida di Roberto Longhi nel 1963 a Palazzo Reale, Milano dedica una ricchissima retrospettiva ad uno dei più grandi maestri del Novecento, protagonista fondamentale dell’arte italiana e della pittura moderna europea.

Questa esposizione offre la possibilità di ripercorrere il lungo, articolato e indomito percorso artistico compiuto da Carlo Carrà. L’opportunità di allargare il nostro sguardo per intuire le mosse del pittore entro uno scenario internazionale. – afferma Maria Cristina Bandera, curatrice della mostra – “Di intenderne il potente ruolo di battistrada che lo vide protagonista durante le avanguardie nelle capitali europee, la successiva capacità di voltare pagina e di intraprendere strade sempre nuove, il suo fare artistico legato ai valori portanti della grande tradizione pittorica italiana: il calibrato senso dello spazio e la superba maestria del colore, o meglio, a dirlo è Roberto Longhi, delle sue ‘dominanti cromatiche’”.
In mostra vi sono più di 130 opere provenienti dalle più grandi collezioni del mondo come quelle dello State Pushkin Museum of Fine Arts di Mosca, dell’Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra, della Kunsthaus di Zurigo, della Yale University Art Gallery, della Národní galerie di Praga, del Museum of Fine Arts di Budapest, dai Musei Vaticani e da numerosi musei italiani, tra cui la Pinacoteca di Brera, il MART di Rovereto, il Museo del Novecento di Milano, le Gallerie degli Uffizi di Firenze, oltre a molte collezioni private.

Nelle pagine di Oltre n. 174 l’intervista di Lia Giachero a Luca Carrà, depositario e curatore dell’Archivio di Carlo.

Se la grande antologica dedicata a Carrà a Palazzo Reale a Milano rappresenta un’ottima lezione di storia dell’arte, un incontro con suo nipote Luca è una lezione di impegno e senso di responsabilità. Proseguendo il lavoro di suo padre, il critico Massimo Carrà, Luca, fotografo professionista, ritrattista di artisti e scrittori, autore di libri d’artista per le edizioni del Pulcinoelefante, si occupa con grande impegno dell’archivio del nonno ed è in questo suo ruolo che è stato coinvolto nell’organizzazione della grande mostra milanese.

Oltre n. 174 è nelle edicole delle province di Pavia e Alessandria.

Oltre 1734

Oltre n. 174 – Sommario

Share With: